Riniziare da una mappa

La parola mappa in questo periodo è tornata nei miei scambi di mail, nelle mie riflessioni, nei miei progetti, in alcune azioni in preparazione per il prossimo periodo, nelle mie letture e persino nei titoli del nostro materiale di comunicazione o di un libro cui sto lavorando.
Per questo dedico questo post a dire cos’è per me una mappa e perché le considero così importante quando si lavora nei territori.

Una mappa è un’importante fase di un processo di ricognizione e di interpretazione del territorio, è un momento in cui una collettività può costruire il proprio sistema di segni, di significati e di attraversamenti del territorio. È certamente un’occasione  per appropriarsi del territorio, in modo creativo, proponendo nuove letture.

Non a caso, una delle definizioni più interessanti del mestiere del consulente di marketing culturale prevede la competenza di cartografia culturale (la definizione viene da Franco Bianchini, insegna management culturale a Leicester, e si trova in un articolo, Cultura e sviluppo del territorio: un quadro delle professioni emergenti, pubblicato su “Economia della Cultura” n.1/2002).

Troverete una mappa in ogni progetto legato al territorio. Ed è principalmente un nuovo sistema di lettura e orientamento, che disegna le parti e designa un ruolo ad ognuna di esse.

p.s. l’immagine che vedete all’inizio del post è di Gioacchino da Fiore, “Il Cocchio divino di Ezechiele”, dal Liber Figurarum: quasi una proto mappa mentale, in un codice miniato del XII secolo.
Licenza Creative Commons, fonte Wikimedia Commons (http://commons.wikimedia.org)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Idee e spunti e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Riniziare da una mappa

  1. Marco Albertario ha detto:

    Sto cercando un titolo per la mostra sul Risorgimento che faremo a Lovere. E ho cominciato da una mappa: un disegno che racconta i concetti che vorrei esprimere nel titolo, sintetico. Poi magari qualcun altro (capisciamme) sceglierà un titolo “pop”. ma intanto ci provo, e la sfida continua!
    Conservatore indeciso ’68

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...