La gioia e il museo.

La gioia intellettuale è al centro della dissertazione di Jorge Wagensberg all’interno del ciclo di lectures della Fondazione Antonio Ruberti, che si è tenuta presso l’Aula Convegni del CNR lunedì 8 novembre 2010. Ne riporta notizia e ne pubblica uno stralcio il Sole 24 Ore di domenica 7 novembre 2010.

Si parla di come, dal punto di vista scientifico ed evoluzionistico, la conoscenza sia una funzione vitale, necessaria alla sopravvivenza. E del fatto che, come avviene per la soddisfazione dei nostri bisogni primari, anche l’acquisizione di nuove conoscenze è associata a una ricompensa mentale: quella che Wagensberg definisce “gioia intellettuale”.

Impossibile non pensare a quanto la gioia della conoscenza possa influenzare la vita e l’opera di tutti quelli che hanno a che fare con i musei, dagli operatori al pubblico.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Idee e spunti, In cantiere e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...